fbpx
  • Accedi
  • Nessun prodotto nel carrello.

Chitarre Heritage – Le Gibson di una volta

Sei amante del vecchio suono Gibson? Ecco la storia delle chitarre Heritage, costruite nello storico stabilimento di Kalamazoo con i vecchi macchinari e vecchi criteri Gibson.

Nel 2007 avevo l’intenzione di comprare una Gibson 335 e andai bello convinto in un negozio di strumenti musicali della mia città. Dopo aver provato un paio di queste semi-acustiche il mio negoziante di fiducia Gianni Ratti, del Punto Musica di Lucca mi disse: prova un po questa!

Rimasi inizialmente dubbioso. Un po perché non conoscevo la marca Heritage e io ero convintissimo ormai di prendere una Gibson e poi l’occhio mi andò sulla paletta che diciamo…se ne sono viste di più belle! (poi dopo vi racconterò un aneddoto appunto legato alla paletta di questa chitarra)

Appena provata però i dubbi sparirono immediatamente e fu amore a prima vista…o meglio a primo ascolto. E sorpresa a quel tempo la Heritage costava anche leggermente meno rispetto alla sua sorella Gibson. Ma è conoscendo la storia di questo marchio che poi me ne innamorai perdutamente.

Ma andiamo indietro nel tempo: 1984

Gibson decide di chiudere e spostare la produzione dello stabilimento storico di Kalamazoo nella lontana fabbrica di Nashville molto più moderna, inaugurata nel 1975. Perché storico stabilimento di Kalamazoo? Perchè attivo dal 1917 e sede che ha visto la progettazione  delle chitarre Gibson più famose e l’invenzione di accessori che hanno rivoluzionato il mondo della chitarra come il truss rod nel 1920 e l’Hambucker di Seth Lover nel 1955. La decisione della Gibson di chiudere lo stabilimento però non fu accettata da alcuni dipendenti che ormai radicati nel  territorio erano restii a trasferirsi a 850 chilometri di distanza. Soluzione? Semplice! Comprare lo stabilimento e continuare a fare quello che avevano sempre fatto ovvero costruire le stesse chitarre con gli stessi macchinari.

Fu così quindi che tre vecchi dipendenti Gibson nell’84 comprarono lo stabilimento e tutti i macchinari e fondarono la The Heritage, cominciando l’anno successivo a costruire mandolini, banjo, chitarre elettriche e acustiche e bassi. Successivamente la produzione si restringe soltanto alle chitarre elettriche.

La paletta però cambiatela…

Vi parlavo prima di un aneddoto sulla paletta…ecco sembra appunto che durante la firma del cambio di proprietà dello stabilimento e dei macchinari, Gibson disse ad Heritage: ok, costruirete le stesse chitarre con gli stessi macchinari e ci copierete tutto, però almeno la paletta cambiatela!! E andò veramente così. Infatti la produzione delle chitarre elettriche della The Heritage si fondava appunto sui modelli Gibson classici però costruiti un pochino più a mano e, cosa rara al giorno d’oggi, senza l’utilizzo di macchine a controllo numerico. E se possedete una Heritage dopo qualche anno noterete che la vernice comincerà a screpolarsi: non vi preoccupate! Si tratta della mitica vecchia vernice a nitro.

In poche parole le The Heritage sono delle vecchie di Gibson costruite con i vecchi criteri, vecchi macchinari e con una produzione molto limitata rivolta ad un pubblico di nicchia…e si sa! La nicchia ha sempre il suo appeal.

I modelli principali

Nel 2007 la The Heritage rischia il fallimento ma viene salvata e la denominazione cambia da The Heritage and Heritage e la produzione continua tutt’oggi con questi modelli classici:

  • la H 150 che è la corrispettiva della les paul 
  • l’H 157 che è la les paul custom
  • l’H 535 è che la 335
  • la h555 che è la corrispettiva della 355
  • l’H 575 che è la 175 e la eagle classic che è la L5.

Ma quanto costano queste Heritage? Mentre qualche anno fa i prezzi erano leggermente inferiori alle Gibson, oggi i prezzi sono abbastanza allineati.

Vi consiglio un giro veloce sul sito della Heritage e andate a vedere il video che è presente nell’home page perché rende veramente bene l’idea.

Iscriviti al canale YouTube di Chitarra Lab

 

 

Se già suoni la chitarra e vuoi muovere i primi passi nel Blues sei nel posto giusto: il corso Blues Base è fatto apposta per te.
Agosto 16, 2019

0 Giudizi su "Chitarre Heritage - Le Gibson di una volta"

    Lascia un Messaggio

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.